Carrello

I vantaggi delle zanzariere a plissé

I vantaggi delle zanzariere a plissé

I vantaggi delle zanzariere a plissé

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, le zanzariere vanno scelte con estrema cura, tenendo in considerazione le specifiche esigenze che sono chiamate a soddisfare.

Tra i modelli più utilizzati da privati e aziende ci sono sicuramente quelli avvolgibili a molla oppure a catena, nelle varianti a spazzolino o antivento. Ma non sono le uniche presenti sul mercato, in quanto rivestono la loro importanza anche le zanzariere a plissé.

Le caratteristiche delle zanzariere a plissé

Quali sono le caratteristiche delle zanzariere a plissé? Innanzitutto precisiamo qualcosa di cui questa tipologia di zanzariera è sprovvista, vale a dire il cassonetto che solitamente avvolge la rete. Questo modello si ripiega a fisarmonica all'interno di un profilo a "U".

Oltre a questo aspetto la zanzariera a plissé si distingue per l’assenza del profilo a pavimento.

Per questi modelli è presente solamente un profilo laterale in PVC, alto pochi millimetri che viene attaccato con nastro biadesivo in modo tale che non ostacoli il passaggio.

Il profilo in pvc rappresenta un particolare importante perché può essere forato per evitare l’accumulo di acqua piovana, evitando così eventuali danni all'abitazione o all'ufficio.

 

I vantaggi di una zanzariera frizionata

La zanzariera a plissé è costituita da un meccanismo frizionato, senza molla di ritorno. Questo permette di bloccarla in una posizione qualsiasi.

Il fatto che la zanzariera sia frizionata è una caratteristica molto utile.

Nelle zanzariere a molla, dove è presente un cassonetto e una molla di richiamo, la configurazione della zanzariera può essere "solo aperta" o "solo chiusa". Viceversa questo modello può essere fermato in qualsiasi posizione.

È comodo in vani di frequente passaggio per lasciare aperto lo spazio necessario per passare e poi richiuderla senza alcuno sforzo da parte degli utilizzatori.

Nelle zanzariere a molla la configurazione "tutta chiusa" prevede che l’utente debba, a ogni utilizzo, aprirla e chiuderla con uno sforzo maggiore, dovendo vincere la resistenza della molla.

 

Quando sono consigliate le zanzariere a plissé

L'installazione delle zanzariere a plissé è indicata in prossimità delle porte contraddistinte da frequenti passaggi, per esempio quando si hanno grandi aperture, composte per esempio da 4 ante.

Anche il minimo ingombro è molto importante perché questo tipo di zanzariera può essere installata in spazi anche solo di 20 mm.

Risulta molto indicata quando lo spazio tra finestra e avvolgibile è molto stretto oppure quando sono presenti grate. In tutti questi casi il modello a plissé ci aiuta a soddisfare i nostri bisogni di utilizzo.

 

Non vanno poi trascurate le esigenze legate alle grandi dimensioni: per le zanzariere a plissé le misure variano da una larghezza di 250 cm, per la versione a una sola anta, a quella da 480 cm per la doppia anta.

Volendo fare un confronto con altre soluzioni, è importante ricordare che il limite delle tradizionali zanzariere a molla è correlato alla dimensione del cassonetto: dentro uno spazio di 5 cm si può avvolgere fino a 160 cm di rete, in riferimento al modello laterale singolo, a una sola anta. La zanzariera a plissé può invece coprire comodamente un vano di larghezza pari a 250 cm.

Vuoi conoscere le caratteristiche di tutte le varianti di zanzariere per finestre e porte, valutandole le soluzioni in riferimento alle tue esigenze? Vai alla pagina con tutti i modelli.